Scauri, 26 Giugno 2009

Mi complimento con Alfonso Artone per il suo primo romanzo, che ho letto con particolare piacere, anche perchè è scritto in una prosa gradevole e coinvolgente. E non è poco alla luce dell’inflazione di scrittori e di opere non sempre obiettivamente accettabili.

Il suo libro è un giallo che reca un messaggio di alto significato morale, in quanto riguarda il rispetto della vita e di principi bioetici. Condivido pienamente la citazione  nella presentazione, a pag. 11, del pensiero di Karol Woytila, il quale afferma che la ricerca scientifica non può essere esente da imperativi morali.

Al giovane scrittore rinnovo i complimenti più sinceri e auguro successi sempre maggiori

Filippo Signore

Presidente Istituto Culture e Società

Nuova Università degli Studi del Golfo

Formia

Acquista ora l’ebook de “gli Angeli di Rock Castle”